Borse di studio sul paesaggio

È aperto il bando della quinta edizione

La quinta edizione delle borse di studio sul paesaggio prevede l’attivazione di due borse di studio semestrali, una per ciascuna delle due aree tematiche Natura e giardino e Progetto di paesaggio, ispirate rispettivamente alle eredità culturali di Ippolito Pizzetti e di Sven-Ingvar Andersson. 

Per la prima borsa di studio (area tematica Natura e giardino) ai candidati viene richiesto di presentare un progetto di ricerca sul tema dei nuovi paesaggi emergenti nell’Antropocene, con attenzione particolare alle questioni relative al rapporto tra intervento umano e natura, preferibilmente legato alla realtà geografica italiana.

Per la seconda (area tematica Progetto di paesaggio) viene richiesto un progetto di ricerca sul tema del rapporto tra accelerazione ambientale e atteggiamento culturale nei confronti del progetto del giardino e del paesaggio.

Le domande devono pervenire entro venerdì 30 agosto 2019 alle ore 12.

Il periodo di svolgimento delle borse sarà dal 15 gennaio 2020 al 15 luglio 2020.

La selezione delle candidature avviene attraverso il bando pubblicato nel sito della Fondazione e disponibile presso la segreteria della Fondazione.

 

Le borse di studio

La Fondazione Benetton Studi Ricerche, nel quadro delle attività di ricerca sul paesaggio e la cura dei luoghi, sviluppate con il proprio Comitato scientifico, dal 2015 propone borse di studio semestrali sul paesaggio intitolate rispettivamente a Sven-Ingvar Andersson (1927-2007), Rosario Assunto (1915-1994) e Ippolito Pizzetti (1926-2007), tre figure straordinarie, fondamentali per il lavoro scientifico della Fondazione fin dalla sua istituzione, la cui eredità culturale e professionale continua a ispirare e orientare gli studi e le ricerche sul paesaggio.

Le borse di studio sono residenziali e indirizzate, di volta in volta, a ricerche sviluppate all’interno di tre aree tematiche che rappresentano il profilo culturale e il campo operativo dei tre studiosi:

Progetto di paesaggio (Sven-Ingvar Andersson),

Teorie e politiche per il paesaggio (Rosario Assunto),

Natura e giardino (Ippolito Pizzetti).

 

Edizioni precedenti

Nella prima edizione 2015/2016, sono state attivate due borse di studio, riferite alle aree Teorie e politiche per il paesaggio e Natura e giardino e relative a progetti di ricerca centrati rispettivamente sulle eredità culturali di Rosario Assunto e Ippolito Pizzetti e in grado di valorizzare i fondi documentali e bibliografici presenti in Fondazione.

Nella seconda edizione sono state nuovamente attivate due borse, relative questa volta ai temi Progetto di paesaggio (Sven-Ingvar Andersson) e Natura e giardino (Ippolito Pizzetti), attorno ai quali i candidati sono stati invitati a presentare il loro progetto di ricerca.

Le due borse attivate nella terza edizione (2017/2018) si riferiscono alle due aree tematiche Progetto di paesaggio e Teorie e politiche per il paesaggio. Per la prima si è richiesto un progetto di ricerca centrato sul tema del rapporto tra gli studi sul giardino storico e la cultura del progetto contemporaneo in Europa. Per la seconda si è invece richiesto un progetto di ricerca relativo al tema dell’alta formazione nel campo del paesaggio e del giardino in Europa, inteso come costruzione di un bilancio critico e aggiornato del panorama attuale.

La quarta edizione (2018/2019, in corso) ha visto l’attivazione di una borsa di studio annuale, relativa all’area tematica Teorie e politiche per il paesaggio, ispirata alla figura di Rosario Assunto, basata sui temi e sui contenuti dell’iniziativa Luoghi di valore, condotta dalla Fondazione negli anni 2007-2012. Come il progetto Luoghi di valore, la ricerca è incentrata sulla questione del rapporto persona-luogo e comunità-luogo in ambito locale (provincia di Treviso), con l’obbiettivo di proporne una lettura aggiornata e originale.

 

Comitato scientifico della Fondazione Benetton Studi Ricerche

Maria Teresa Andresen, Università di Porto; Giuseppe Barbera, Università di Palermo; Hervé Brunon, Centro André Chastel, Parigi, cnrs; Anna Lambertini, Università di Firenze; Luigi Latini (presidente), Università Iuav di Venezia; Monique Mosser, Scuola superiore di architettura di Versailles, cnrs; Joan Nogué, Università di Girona; José Tito Rojo, Università di Granada.

 

Referenti interni delle borse di studio paesaggio

Luigi Latini, presidente del Comitato scientifico; Silvia Brugnaro, segreteria; Simonetta Zanon, responsabile progetti paesaggio (coordinamento).