Borse di studio sul paesaggio

 

 

La Fondazione Benetton Studi Ricerche, nel quadro delle attività di ricerca sul paesaggio e la cura dei luoghi, sviluppate con il proprio Comitato scientifico, dal 2015 propone borse di studio semestrali sul paesaggio intitolate rispettivamente a Sven-Ingvar Andersson (1927-2007), Rosario Assunto (1915-1994) e Ippolito Pizzetti (1926-2007), tre figure straordinarie, fondamentali per il lavoro scientifico della Fondazione fin dalla sua istituzione, la cui eredità culturale e professionale continua a ispirare e orientare gli studi e le ricerche sul paesaggio.

Le borse di studio sono residenziali e indirizzate a ricerche sviluppate all’interno di tre aree tematiche che rappresentano il profilo culturale e il campo operativo dei tre studiosi: Progetto di paesaggio (Sven-Ingvar Andersson), Teorie e politiche per il paesaggio (Rosario Assunto), Natura e giardino (Ippolito Pizzetti).

 

Nella prima edizione 2015/2016, sono state attivate due borse di studio, riferite alle aree Teorie e politiche per il paesaggio e Natura e giardino e relative a progetti di ricerca centrati rispettivamente sulle eredità culturali di Rosario Assunto e Ippolito Pizzetti e in grado di valorizzare i fondi documentali e bibliografici presenti in Fondazione.

Nella seconda edizione sono state nuovamente attivate due borse, relative questa volta ai temi Progetto di paesaggio (Sven-Ingvar Andersson) e Natura e giardino (Ippolito Pizzetti), attorno ai quali i candidati sono stati invitati a presentare il loro progetto di ricerca.

 

Per la terza edizione (2017/2018) vengono attivate due borse, una per ciascuna delle due aree tematiche Progetto di paesaggio e Teorie e politiche per il paesaggio.

Per la prima (Progetto di paesaggio) viene richiesto un progetto di ricerca centrato sul tema del rapporto tra gli studi sul giardino storico e la cultura del progetto contemporaneo in Europa.

Per la seconda (Teorie e politiche per il paesaggio) viene invece richiesto un progetto di ricerca relativo al tema dell’alta formazione nel campo del paesaggio e del giardino in Europa, inteso come costruzione di un bilancio critico e aggiornato del panorama attuale.

 

Saranno privilegiati i progetti in grado di valorizzare e confrontarsi con le esperienze condotte dalla Fondazione nei suoi trent’anni di attività.

I candidati possono presentare, individualmente, un solo progetto di ricerca, originale e costruito esplicitamente attorno a una delle due aree tematiche. Le domande devono pervenire entro il 31 agosto 2017. Il periodo di svolgimento delle borse sarà dal 1° dicembre 2017 al 30 maggio 2018.

La selezione delle candidature avviene attraverso un bando pubblicato nel sito della Fondazione e diffuso presso università e istituzioni interessate, in Italia e all’estero.

È aperto il bando per la terza edizione.

 

Comitato scientifico della Fondazione Benetton Studi Ricerche

Maria Teresa Andresen, Università di Porto; Giuseppe Barbera, Università di Palermo; Hervé Brunon, Centro André Chastel, Parigi, cnrs; Anna Lambertini, Università di Firenze; Luigi Latini (presidente), Università Iuav di Venezia; Monique Mosser, Scuola superiore di architettura di Versailles, cnrs; Joan Nogué, Università di Girona; Lionello Puppi, professore emerito dell’Università Ca’ Foscari di Venezia; José Tito Rojo, Università di Granada; Massimo Venturi Ferriolo, Politecnico di Milano

 

Referenti interni delle borse di studio paesaggio

Luigi Latini, presidente del Comitato scientifico; Federica Lovascio, segreteria; Simonetta Zanon, responsabile progetti paesaggio (coordinamento).