Fondo Gaetano e Luisa Cozzi

Gaetano Cozzi (Zero Branco, 15 settembre 1922-Venezia, 15 marzo 2001), storico.

Nato a Zero Branco, dopo l’infanzia trascorsa a Legnano, entra all’Accademia militare di Modena ma si laurea in giurisprudenza a Milano con una tesi su Paolo Sarpi. Negli anni successivi si dedica alla storia veneziana: docente dal 1966 all’Università degli studi di Venezia, dopo un periodo presso la Facoltà di scienze politiche di Padova, rientra a Ca’ Foscari ove è tra i promotori del Corso di laurea in storia e, poco dopo, di uno dei primi dottorati di ricerca del settore. Si dedica alla storia delle istituzioni politiche e giudiziarie della Serenissima, considerate nella loro dimensione sociale ed è autore per la Storia d’Italia (Utet) e autore e curatore per la Storia di Venezia, edita dall’Istituto dell’enciclopedia italiana.

Direttore dell’Istituto di storia della Fondazione Giorgio Cini, membro dell’Accademia dei Lincei, è tra i fondatori della Fondazione Benetton Studi Ricerche.

Storico di fama internazionale, docente universitario, si è occupato di storia veneziana e veneta, con attenzione particolare alle istituzioni, al rapporto tra diritto e società, all’ambiente culturale. I suoi studi sarpiani culminano nell’edizione ricciardiana delle opere, curata assieme alla moglie Luisa Zille.

 

Luisa Zille (Fossò, 13 febbraio 1941-Venezia, 2 febbraio 1995), musicista, storica e poetessa. Laureata in lettere e filosofia, abbandona una promettente carriera musicale per dedicarsi agli studi su Paolo Sarpi con il marito Gaetano Cozzi; oltre all’attività filologica si dedica alla poesia; di lei sono edite quattro raccolte, di cui due postume.

 

Contenuto del fondo
Si tratta di parte della biblioteca personale di Gaetano Cozzi (libri e riviste), del suo archivio di lavoro e, in parte, della moglie Luisa Zille.

Comprende 4530 monografie, 90 titoli di periodici (773 annate), 2686 estratti, 34 tesi di laurea, 57 libri rari, 323 spartiti, 20 metri lineari circa di documenti d’archivio.

Le pubblicazioni sono relative prevalentemente a storia locale, storia di Venezia, storia economica, storia del Risorgimento e della Resistenza, storia politica e storia del diritto; sono anche presenti volumi di letteratura, poesia e musica. Il fondo e in particolare l’archivio di documenta la vita professionale di Gaetano Cozzi, ma sono presenti anche carte personali e familiari. Numerosi sono i dattiloscritti e le fotocopie di libri usati per le ricerche, provenienti da diverse biblioteche anche estere.

La corrispondenza, seppure non molto consistente, permette di rilevare i legami tra il professore e diverse istituzioni ed editori. Per i rapporti con i diversi studiosi è invece più rilevante la presenza di dediche nei numerosissimi estratti presenti nel fondo e i fascicoli di periodici che documentano l’attività di alcuni Istituti. Consistente è anche la parte di documenti che riguardano Luisa Zille e i suoi interessi per la musica, la poesia e la linguistica e i suoi rapporti con il mondo culturale oltre alla collaborazione con il marito.

Si segnala che 1340 libri facenti parte della biblioteca di Gaetano Cozzi sono stati donati, e sono attualmente conservati, presso l’Università degli studi di Venezia.

 

Strumenti di ricerca

Catalogo della biblioteca (attualmente disponibile per i periodici e gli estratti); elenco di consistenza per l’archivio di Gaetano Cozzi.

 

Condizioni di accessibilità
Il fondo è consultabile secondo le modalità previste dal regolamento del centro documentazione.

 

Modalità di acquisizione
Doni di Gaetano Cozzi (1990-2002); deposito dal Comune di Zero Branco (2006-2007); dono Elisabetta Cozzi (2009).