Paesaggio

Per lo studio e la cura dei luoghi. Il paesaggio nel lavoro della Fondazione

Sin dal momento della sua nascita, alla fine degli anni ottanta, la Fondazione Benetton Studi Ricerche si configura come un centro studi internazionale che promuove nel campo del paesaggio e del giardino attività di documentazione, ricerca, sperimentazione che perseguono, in modo coordinato, indirizzi di lavoro come quello della ricerca, con una forte connotazione internazionale che si dispiega attorno al Premio Internazionale Carlo Scarpa per il Giardino, e quello dello scambio e del dibattito culturale che ruota attorno alle Giornate internazionali di studio sul paesaggio. Il lavoro si rivolge poi, sempre nel campo del paesaggio e del giardino, all’alta formazione con progetti di ricerca che s’intersecano anche con le attività sperimentali e il dialogo con il territorio.

La Fondazione offre per questo un programma di borse di studio residenziali, occasioni di approfondimento come workshop internazionali di progettazione, seminari e altre iniziative disseminate nell’arco dell’anno, a Treviso e nelle sedi che interferiscono con i temi e i programmi messi in atto.

In questo contesto, il lavoro editoriale prodotto dalla Fondazione e il suo centro documentazione testimoniano a vasto raggio sia il processo di accumulazione culturale interna, sia la sua capacità d’interazione con i luoghi e i temi di ricerca affini, nelle realtà sia locali che internazionali. La stessa configurazione della sede della Fondazione, con i suoi spazi distribuiti in due palazzi storici della città, rispecchia il carattere di un luogo – singolare nell’attuale panorama internazionale dei luoghi di interesse per il paesaggio – che ha visto crescere al suo interno un centro documentazione – biblioteca, cartoteca e archivi – un’area editoriale che ha prodotto molte pubblicazioni nell’ambito del paesaggio, diversi spazi per attività formative, seminari, incontri pubblici e mostre.

Partendo da questo microcosmo, il lavoro della Fondazione si sviluppa da sempre seguendo un doppio registro attento sia al confronto con la comunità scientifica internazionale, sia al dialogo critico e costruttivo con il territorio di appartenenza. La presenza di un comitato scientifico testimonia e tiene vivo, assieme alle figure che rappresentano il lavoro interno alla Fondazione, un indirizzo culturale preciso e una discussione vivace sui temi del paesaggio e del giardino. Questo indirizzo, nel panorama oggi assai diversificato delle istituzioni attente al paesaggio, si dichiara con una esplicita dedizione al tema dello “studio e la cura dei luoghi” e si concretizza con un programma di lavoro che prevede nell’arco di un anno alcune importanti tappe come, ad esempio, le Giornate internazionali di studio sul paesaggio, a febbraio, e il Premio Internazionale Carlo Scarpa per il Giardino a maggio. Da questi due momenti di approfondimento e dibattito, si sviluppa in modo organico l’indirizzo culturale, l’articolazione e il profilo strategico di altri ambiti di lavoro come i workshop di progettazione, i seminari, le borse di studio e, in genere, i momenti di confronto e di interazione con realtà locali e referenti internazionali.