Suolo come paesaggio

Nature, attraversamenti e immersioni, nuove topografie

a cura di Luigi Latini e Simonetta Zanon

Fondazione Benetton Studi Ricerche-Antiga

Treviso 2022

192 pagine, 88 illustrazioni

prezzo di copertina: 30 euro, ISBN 978-88-8435-341-2

disponibile anche in edizione inglese, ISBN 978-88-8435-342-9

(Memorie, 20)

 

in corso di stampa

 

Il volume collettivo, curato da Luigi Latini e Simonetta Zanon, raccoglie contributi dei seguenti autori: Hervé Brunon, Andrea Caretto e Raffaella Spagna, Fabrizio Cembalo Sambiase e Antonio di Gennaro, Giacomo Certini, Laura Fregolent, Christophe Girot, Anna Lambertini, Tilman Latz, Rosario Pavia, Antonio Perazzi, Paolo Pileri, Laura Zampieri, Simonetta Zanon.

 

Se è vero che l’attenzione per il suolo, ecosistema complesso indispensabile per la nostra sopravvivenza e prezioso scrigno di biodiversità, oggi è molto alta, sia nelle teorie sia nelle pratiche e nelle sperimentazioni sul campo, è anche vero che troppo spesso si sente ancora parlare del suolo come di una superficie disponibile a qualunque uso, una tela inerte dai colori sbiaditi che diventa interessante solo quando ci si appoggia qualcosa sopra oppure, al contrario, vi si nasconde qualcosa sotto.

Riprendendo i temi in discussione nel corso delle omonime Giornate internazionali di studio sul paesaggio 2020 della Fondazione Benetton, i quindici autori del volume Suolo come paesaggio ribadiscono, attraverso le loro esperienze e i loro orientamenti disciplinari e culturali diversi, la tesi comune che il suolo abbia invece valore di per sé, che non sia solo un bene primario insostituibile nella definizione delle caratteristiche e della qualità del nostro ambiente e dei nostri paesaggi, ma sia esso stesso paesaggio.

Il suolo è tessuto connettivo, nutrimento e processo vitale che accompagna la nostra esperienza di vita, è dimensione fisica, sociale ed estetica nella quale risiede la sostanza dei luoghi abitati e il senso della nostra appartenenza al paesaggio e alla Terra.

 

Indice del volume

Le Giornate internazionali di studio sul paesaggio 2020

Luigi Latini e Simonetta Zanon, Prefazione

Le mani nella terra

Hervé Brunon, L’intimo dell’humus

Simonetta Zanon, Note sparse su suolo, asfalto e giardini

Anna Lambertini, Suoli urbani. Note per una progettazione paesaggistica di profondità

Antonio Perazzi, Terra da giardino

Andrea Caretto e Raffaella Spagna, Suolo come esperienza estetica

Suolo come progetto. Teorie e pratiche

Cristophe Girot, A proposito di terra, suolo e topologia

Laura Zampieri, Acque e suolo nel progetto di paesaggio

Tilman Latz, Costruire il paesaggio: l’erosione del tempo

Fabrizio Cembalo Sambiase e Antonio di Gennaro, Curare i paesaggi nella Terra dei fuochi

Suolo, territorio e società

Rosario Pavia, Suolo, clima, paesaggio

Giacomo Certini, Suoli terrestri ed extraterrestri

Paolo Pileri, L’ossessione di difendere il suolo

Laura Fregolent, Processi di urbanizzazione e uso del suolo in Veneto

Gli autori

Referenze sulle illustrazioni

Indice dei nomi e dei luoghi

 

Note sui curatori

Luigi Latini, architetto e paesaggista, docente di Architettura del Paesaggio presso l’Università Iuav di Venezia. Dal 1998 collabora con la Fondazione Benetton Studi Ricerche di Treviso, della quale è attualmente presidente del Comitato scientifico e direttore.

Simonetta Zanon lavora presso la Fondazione Benetton Studi Ricerche di Treviso come responsabile di progetti e ricerche sul paesaggio.