Fondo Ippolito Pizzetti

Ippolito Pizzetti nasce a Milano il 30 gennaio 1926. Laureato in letteratura italiana con Natalino Sapegno, svolge, dall’inizio degli anni settanta, attività di paesaggista, con incarichi pubblici e privati; tiene rubriche giornalistiche, collabora e pubblica articoli e saggi su vari periodici e dirige collane editoriali. A partire dal 1992 insegna arte dei giardini e composizione paesaggistica nelle Università di Roma, Palermo e Venezia (Iuav). Partecipa a molti progetti e concorsi nazionali e internazionali con Costantino Dardi, Ludovico Quaroni, Gino Valle, Aldo Aymonino, Vittorio Gregotti, Luigi Snozzi e altri; e a moltissimi seminari, convegni, laboratori.

Dal 1989 collabora con la Fondazione Benetton Studi Ricerche, facendo parte del Comitato scientifico dei Corsi sul governo del paesaggio, della Giuria del Premio Internazionale Carlo Scarpa per il Giardino e compiendo numerosi viaggi e i sopralluoghi; nel gennaio 1992 ha donato alla Fondazione la sua biblioteca scientifica.

È stato presidente dell’AIAPP e ha fatto parte del Comitato per i Giardini Storici del Ministero dei Beni Culturali; ha inoltre ricevuto numerose onorificenze tra cui quella di Commendatore della Repubblica Italiana la Medaglia d’Oro di Benemerito della Cultura e dell’Arte.

Fra i suoi scritti: Il libro dei fiori (1968), Robinson in città. Vita privata di un giardiniere matto (1998), l’Enciclopedia dei Fiori e del Giardino (1998) e Naturale inclinazione. Divagazioni coerenti di un paesaggista ribelle (2006, nuova edizione 2011).

Muore il 15 agosto 2007.

 

Contenuto del fondo

Il fondo, quasi esclusivamente librario, è costituito da 3518 monografie e 139 titoli di periodici, 27 multimediali, 8 tesi di laurea e dottorato, 9 buste di documenti d’archivio.

Si tratta della sezione della biblioteca scientifica di Ippolito Pizzetti dedicata al paesaggio e congruente con gli interessi di ricerca della Fondazione Benetton Studi Ricerche.

La biblioteca, che rispecchia la personalità complessa dello studioso e la sua formazione letteraria e naturalistica, comprende prevalentemente libri e riviste pubblicati dalla seconda metà del 19. secolo ad oggi con alcuni testi rari e preziosi. Gli argomenti documentati sono ambiente naturale, paesaggio e giardino, botanica, ecologia, floricoltura, zoologia. I testi sono in italiano, inglese, francese e tedesco; la tipologia delle pubblicazioni spazia da quelle divulgative a quelle specialistiche; sono inoltre presenti, tra i materiali d’archivio, cataloghi di vivaisti, pieghevoli e opuscoli relativi a conferenze e convegni, corsi.

 

Strumenti di ricerca

Dal catalogo della biblioteca è possibile consultare tutte le monografie e i periodici posseduti in varie annate. Sono inoltri consultabili gli elenchi dei documenti non reperibili da catalogo: elenco dei periodici posseduti in fascicolo unico, elenco dei vivaisti, elenco dei documenti non catalogati.

 

Condizioni di accessibilità

Il Fondo Pizzetti, conservato nella sala Rosario Assunto della biblioteca, è liberamente accessibile alla consultazione degli studiosi ma, per la sua natura di collezione speciale, escluso dal prestito esterno.

 

Modalità di acquisizione

Il fondo è stato donato da Ippolito Pizzetti nel gennaio 1992.