When the Globe is Home

Apertura della nuova mostra alle Gallerie delle Prigioni
-
Gallerie delle Prigioni

Le Gallerie delle Prigioni riaprono le attività con la mostra When the Globe is Home, visitabile dal 3 luglio al 29 novembre, dal venerdì pomeriggio sino alla domenica.

L’entrata, a piccoli gruppi, sarà garantita secondo le nuove norme di sicurezza previste dalle linee guida ministeriali.

 

Curata da Claudio Scorretti e Irina Ungureanu, l’esposizione raccoglie le opere – molte delle quali presentate per la prima volta – di 13 artisti internazionali selezionati dalle collezioni Art Theorema di Imago Mundi, per indagare sulla continua mediazione contemporanea tra globale e locale, tra vicino e lontano, tra collettivo e individuale: tra «Mondo» e «Casa».

When the Globe is Home si propone come un nuovo passo nel lavoro di conoscenza e dialogo delle culture visive contemporanee del progetto artistico Imago Mundi promosso da Luciano Benetton.

Ideata e in parte allestita prima dello scoppio della pandemia globale, alla luce della recente comune esperienza del lockdown, l’indagine artistica della mostra che collega specularmente il mondo e la casa, assume un nuovo potere evocativo: nel percorso espositivo ogni singola “cella” che compone le Gallerie delle Prigioni – l’ex carcere asburgico restaurato dall’architetto Tobia Scarpa – è stata concepita come una “casa”, uno spazio intimo e familiare in cui l’artista possa esprimere, concentrare o finalmente espandere la propria visione.

 

When the Globe is Home presenta inoltre le prime due raccolte di Art Theorema, progetto che affianca annualmente le collezioni nazionali di Imago Mundi con una selezione di opere realizzate da artisti provenienti da tutto il mondo scelti da un comitato di esperti. In esposizione le opere formato 10 per 12 centimetri di 381 artisti da oltre 120 Paesi, dall’Europa Orientale a quella Occidentale, dai paesi africani all’Australia, dal Canada agli Stati Uniti, dall’America Latina ai Caraibi, dall’Asia Centrale al Medio e all’Estremo Oriente.